.
Annunci online

  Stranicristiani [ Il blog ufficiale dell'associazione culturale "Puzzle - richiami fluidi". Giudizi di una compagnia cattolico- libertaria. Affezione, poesia, fantasia. Con un grazie a don Giussani ]
         








Il blog e l'associazione che lo
promuove hanno aderito al "Family Day"
del prossimo 12 maggio.
Vi invitiamo a fare altrettanto






  Appello 5 per mille



 
















"PUZZLE-richiami fluidi" ha aderito al
"Comitato pro Oriana Fallaci e la libera espressione"
fallo anche tu:    club.brunelleschi@email.it 






"PUZZLE-richiami fluidi" e stranicristiani
aderiscono alla campagna
per la moratoria della pena di morte






banner 160x48_ Logo di Dreamarco






Torna alla home page di questo Blog





  




 
    



























       

         

 zio Giulio 's fan blog







stranicristiani     è associato a:



Blogs HO







United We'll Win




Il logo dell'Associazione











 




 




   Portale di Grafica Pastorale




Effata! : la directory dei siti cattolici italiani









Fatti Sentire









          Campagne ed iniziative




Sito Ufficiale della Campagna Nazionale Giu Le Mani Dai Bambini



















   



    


   



 






  








Blog segnalato su:




 


Inserisci questo tool sul tuo blog






     Popolarismo"
ANCHE IN ITALIA UNA FORZA POPOLARE!
            EPP-ED






Stranicristiani è una delle iniziative di
"PUZZLE-richiami fluidi".
Il blog è curato da MARCO MARGRITA.
Quanto è scritto o scelto è frutto del lavoro di una compagnia.
Un grazie particolare agli amici:
PIERO VAISITTI, GIADA LONGO,
MICHELE PIERRO, EMILIANO LECCESE,
ROBERTO M. CANTONE, FABRIZIO BOSIO,
GIOVAMBATTISTA CILIBERTO, ALBERTO TESSA,
GIGI BORGIS, FRANCESCO FEROLDI,
LUCA BISTOLFI, PAOLO BELLOSIO,
ALESSANDRO VACCHIOTTI, MARIO CISTULLI,
CARLO OSTORERO (DJ BAS).



Logo dell'otto per mille alla Chiesa Cattolica

Stranicristiani e "PUZZLE-richiami fluidi"
invitato a devolvere l'otto per mille
alla Chiesa Cattolica






 
    
                 
LIBERALI CONTRO
LA PENA DI MORTE














BXVI fan blog




Il curatore di questo blog scrive su:



www.lavalsusa.com 



22 aprile 2007

S.AGOSTINO, PAPA BENEDETTO E LA NECESSARIA LOTTA ANTI-PELAGIANA

E’ IMPORTANTE (PER NOI) CAPIRE IL PAPA CHE VA DA SANT’AGOSTINO

Il viaggio di Benedetto XVI a Pavia ha un significato speciale che provo a spiegare nell’articolo sottostante questa nota. Oggi il mondo cattolico e la Chiesa rischiano – senza neanche accorgersene – di essere di fatto “pelagiani” (l’antica eresia combattuta da Agostino), come Ratzinger – da cardinale – ebbe a ripetere varie volte. Sarà molto interessante leggere gli interventi del Papa.

Nel frattempo consiglio di leggere sant’Agostino che rappresenta uno straordinario aiuto per dare ragione della nostra fede. Pensate – ad esempio – a tutte le polemiche scatenate da vari libri (di scarso rigore scientifico) sulla figura di Gesù e sulla storicità e attendibilità dei Vangeli. Ci sono da dare naturalmnte molte risposte nel merito (documentandosi), ma la risposta principale può e deve darla qualunque cristiano. La prova che Gesù è veramente risorto ed è vivo sta nell’esperienza, nella possibilità oggi di fare esperienza della sua presenza viva fra noi, presenza tangibilissima.

Agostino, 1600 anni fa, scriveva che, certo, noi oggi non siamo nella Giudea dell’anno 30, quando era possibile incontrare Gesù. Ma non è diverso da allora. E’ esattamente tutto come allora. Sant’Agostino si rivolge così ai pagani: “la nascita dalla Vergine, i miracoli, la passione, la resurrezione, l’ascensione di Cristo e tutte le cose divine da Lui dette e fatte, tutto questo voi non l’avete visto, perciò vi rifiutate di crederlo. Guardate dunque, volgetevi, pensate a ciò che vedete e che non vi è narrato come fatto del passato, ma vi è mostrato come realtà del presente… Tutte quelle cose che riguardo a Cristo sono state già fatte e sono passate, non le avete viste, ma non potete negare di vedere queste che sono presenti nella sua Chiesa”. Infatti “anche oggi comunque accadono miracoli nel suo nome” (De fide rerum invisibilium). Il grande santo, padre della Chiesa, dice in una sua omelia: “nelle nostre mani abbiamo le Sacre Scritture, nei nostri occhi i fatti”. Basta aprire gli occhi e il cuore…


IL PAPA PELLEGRINO DAL SANTO “PECCATORE”

di Antonio Socci

Agostino, studente a Cartagine, a 17 anni inizia a convivere – una “coppia di fatto” – con una giovane nordafricana che amerà per 14 anni avendo da lei anche un figlio (all’età di 18 anni). Chi è questo giovane “avventuriero” che in pochi anni diventa uno degli intellettuali più brillanti di Roma e di Milano? Si tratta di Agostino d’Ippona, colui che – convertendosi a 32 anni - diventerà uno dei più grandi santi della storia della Chiesa, il più grande fra i padri e dottori della Chiesa, colui alla cui tomba, a Pavia, Benedetto XVI oggi va a in pellegrinaggio (Ratzinger si laureò con una tesi su di lui e ha sempre considerato Agostino come il suo maestro).

Giuliano Vigini nel libro “Sant’Agostino”, che ha la prefazione proprio di Joseph Ratzinger, scrive che quella “unione di fatto ottiene il risultato di porre un freno al dilagare delle passioni amorose di Agostino e diventa un elemento equilibratore nella sua vita affettiva”. Nel 1998 il senatore Andreotti, presentando con il cardinal Ratzinger un libro sull’attualità di sant’Agostino, disse: “Mi ha colpito una cosa leggendo l’Enciclopedia Cattolica: laddove si parla di Sant’Agostino si dice testualmente che, quando andò a Cartagine, questo giovane diciassettenne ‘si piegava a una certa regola, unendosi senza matrimonio, con una grande fedeltà, alla donna madre del suo figlio’ ”. E’ il caso di ricordare che l’Enciclopedia Cattolica è un’opera assolutamente ortodossa, addirittura emblematica del pontificato di Pio XII. Quelle considerazioni la dicono lunga sulla saggezza della Chiesa che non è per niente impaurita dalla vita e dall’umano (come oggi caricaturalmente la si vuol rappresentare) e sa cosa è l’uomo senza la Grazia di Cristo.

In una delle sue prime interviste da papa, Benedetto XVI disse: “il cristianesimo, non è un cumulo di proibizioni, ma una opzione positiva…questa consapevolezza oggi è quasi completamente scomparsa”. Insomma la Chiesa è una possibilità di vita più umana, più appassionante e felice di qualunque esistenza senza Cristo.

Come scoprì e poi proclamò Agostino che, pur essendosi convertito giovane, a 32 anni, prima aveva sperimentato – scrive il Papa - “quasi tutte le possibilità dell’esistenza umana… Il suo temperamento passionale” ricorda Ratzinger “gli fece imboccare numerose strade”.

Ma di fronte a tutte le “avventure” che precedono il battesimo, Ratzinger non mette affatto la sordina, né le derubrica a errori su cui stendere un pietoso velo. Al contrario nella prefazione al libro di Vigini, per spiegare la grandezza dell’opera teologica di Agostino, l’attuale Papa scrive che “la sua teologia (di Agostino) non nacque a tavolino, ma venne sofferta e maturata nell’odissea della sua vita”.

Aggiunge perfino che “non sono le teorie bensì le persone quelle che rendono credibile un modo di vivere” e Agostino “è così umano, così credibile proprio perché la sua vita non ebbe un andamento lineare e le sue risposte non furono solo teorie”. Ma come possono il Papa e la Chiesa indicare come esempio un uomo che ha percorso tante vie di peccato? Quello che in realtà indicano come esempio è il suo desiderio inappagato di verità e felicità. Perché - spiega Ratzinger – Agostino fu sempre leale col suo cuore e non si accontentò mai di “felicità” fittizie, finché non gli si rivelò la vera Felicità (ed era Gesù Cristo stesso). “Solo questo egli non poté e non volle mai” scrive Ratzinger “accontentarsi di una normale esistenza piccolo-borghese. La ricerca della verità bruciava in lui con troppa passione perché egli potesse accontentarsi di spendere la vita in modo convenzionale”. In effetti Agostino riconosceva (anche per tutte le sue peripezie intellettuali oltreché esistenziali) cos’era la vita in se stessa: “tutto quello su cui posavo lo sguardo era morte… Ero infelice, in un profondissimo tedio della vita e la paura della morte… Io costituivo per me stesso un luogo desolato, dove non potevo stare e da cui non potevo fuggire. Non c’era sollievo né respiro in nessun luogo”.

Da questo “nulla” – come racconta nelle Confessioni – fu portato alla vita vera attraverso una serie di incontri decisivi a Milano con persone innamorate di Cristo: con Ambrogio, con Simpliciano e una quantità di giovani che – perfino in accordo con le ex fidanzate – decidevano di scegliere la castità e la vita in comunità come gli apostoli (era il primo monachesimo). E’ lì che Agostino sente l’attrattiva di Gesù più forte dei piaceri carnali “perché ci hai fatti per te e il nostro cuore è inquieto finché non riposi in te”. Così esplode in un nuovo sorprendente impeto di adesione: “mi avevi infatti così convertito a Te, che io non pensavo più a cercarmi una moglie”. Quindi “fummo battezzati” (lui, con il figlio e gli amici) “e si dileguò da noi l’inquietiudine della vita passata. Tu, che fai abitare in una casa i cuori umani, il Tuo perdono sprona il cuore a non assopirsi nella disperazione, a non dire ‘non posso’, a vegliare invece nell’amore, investito dalla Tua misericordia, forza di me debole”.

La figura di Agostino è straordinariamente moderna. Su di lui esce in media nel mondo un libro al giorno. La sua riscoperta nella Chiesa, grazie a Benedetto XVI, potrà avere effetti straordinari. In che direzione? Nella “Sacramentum caritatis” il Papa ha scritto: “Con acuta conoscenza della realtà umana, sant'Agostino ha messo in evidenza come l'uomo si muova spontaneamente, e non per costrizione, quando si trova in relazione con ciò che lo attrae e suscita in lui desiderio”.

E’ un cambiamento di mentalità che Ratzinger da tempo chiede ai cattolici e che potrebbe trasformare la percezione che i moderni hanno della Chiesa. Don Giacomo Tantardini, che all’Università di Padova da ben dieci anni tiene un ciclo di lezioni sulla figura e l’opera di Agostino, ha indicato quella frase del papa come decisiva: “il tempo della Chiesa è caratterizzato proprio da questa dinamica: l’incontro con un’attrattiva presente che corrisponde al desiderio dell’uomo”.

In particolare “sant’Agostino arriva a dire, seguendo san Paolo, che tutta la dottrina cristiana senza la delectatio e la dilectio, senza l’attrattiva amorosa della grazia, è lettera che uccide. Non è la cultura, neppure la dottrina cristiana, che può stabilire un rapporto con un uomo per il quale il cristianesimo è un passato che non lo riguarda. È qualcosa che viene prima della cultura. Questo qualcosa che viene prima sant’Agostino lo chiama delectatio e dilectio, cioè l’attrattiva amorosa della grazia… Questo diletto, questa felicità è il motivo e la ragione per cui si diventa e si rimane cristiani”.

Queste lezioni di Tantardini sono raccolte adesso in libro, “Il cuore e la grazia in S.Agostino” (Città nuova) che sarà presentato il 27 novembre prossimo a Padova dal patriarca di Venezia Angelo Scola, personalità molto rappresentativa della Chiesa di Benedetto XVI. Esse “costituiscono un ‘caso’ di grande interesse culturale” secondo l’agostiniano Nello Cipriani. “L’idea che si diventa e si rimane cristiani perché si prova un piacere nell’aderire a Gesù Cristo non è solo di Agostino ma anche di don Giussani, autore di un libro intitolato ‘L’attrattiva Gesù’. Io credo che don Giacomo Tantardini” scrive Cipriani “abbia colto la profonda consonanza esistente tra l’esperienza cristiana vissuta e proposta tanti secoli fa da sant’Agostino e quella proposta oggi da don Giussani”. Le sue pagine aiutano “gli ascoltatori e i lettori a scoprire o a riscoprire la bellezza e la gioia di un’autentica esperienza cristiana, che, al di là delle dottrine teologiche e dei riti religiosi, è soprattutto un incontro personale con Cristo, che, sempre vivo e presente, è capace ancora oggi di suscitare una profonda attrattiva nel cuore dell’uomo”.
E’ questo che Benedetto XVI annuncia a tutti.

Da “Libero”, 21 aprile 2007




permalink | inviato da il 22/4/2007 alle 11:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


sfoglia     marzo        maggio
 


Ultime cose
Il mio profilo



Tempi
Comunione e Liberazione
Il Foglio
La Valsusa
Borgata Italia. Musica Folk
Centro Servizi Volontariato
Mario Mauro
Ermanno Eandi, poeta granata
I Filid, irish music
UDC
Rosa Anna Costa
Pepe. alternativi veramente
Impegno Referendum
La Discussione
Formiche
Collegamento Sociale Cristiano
Stranocristiano
30 Giorni
La Pagina di Centro
Vaticano
Comitato Nuovo Proporzionale
Comitato Scienza & Vita
Avvenire
Osservatore Romano
Vita. Non profit magazine
Fatti Sentire!
Carlo Caffarra
Amici di Ratzinger
Scuola Formazione Politica
Associazione Identità Europea
Alessandro Maggiolini
Alleanza Cattolica
Verdi Verdi
Kattolico
SensoReligioso.it
Il Timone
Cornelio Fabro
L'Indipendente
Il Domenicale
Informazione Corretta
Associazione Politica - Torino
Non Votare!!!
Giovani al Centro
Giovani Insieme
Il Mascellaro
Giovani Diocesi Pinerolo
Val Susa - Eco è Logica
Giovani.org
UDC Torino
Giù le mani dai bambini
Club Brunelleschi
Bruno Panebarco
Rete delle Libertà
Il Sentiero
Roberto Formigoni
Fondazione Magna Charta
Fondazione per la Sussidiarietà
Sen. Renzo Gubert
On. Osvaldo Napoli
DCamo
Catechismo Cattolico
A.Ge.
Les Droles - artisti e poeti
Unione per le Libertà - Torino
Il Patto
Fondazione Nuova Italia
Ragion Politica
Antonio Socci
Associazione Comunità
Storia Libera
Vittorio Messori
ClanDestino
Terza Repubblica
Società Aperta
Sodalitas Thomistica
Cappellaio Matto - blog
Angelo Scola
Progetto Culturale
Gris
Cesnur
Kattolikamente - blog
Werner Vana Gierig
Piazzale Speranza - Torino
Movimento Solidarietà
Comunità di Bose
Animautori -blog
Centro Popolare Europeo
Ass. Democraticicristiani
On. Maurizio Lupi
Scuola Libera
Giovane Italia
Casa delle Libertà
Una Vox
Alef-blog
Pensare Cristiano - R. Buttiglione
Diorama Letterario
Lo Spillo - il blog di don Diego
Portale di Bioetica
Sandro Remigio site
A.Ge. - Torino
Ass. Amici di Follini
Coumboscuro
UDC - Piemonte
Coord. Piccoli Comuni
UDC Giovani
Aqua - blog
Rime sparse - blog
Fabio Cavalli - blog
Vexilla - blog
Erehwon - blog
Il Veliero - blog
The Rock - blog
Archivum - blog
Il Barbiere della Sera
Il Circolo Giovani
Giuseppe Manunta
Internettuale
Carlo Bellieni - blog
In Visigoth - blog
Ass. Maria Madre Provvidenza
A Destra - Giaveno
Dossier Tibet
Movimento Italia di Mezzo
Essere Liberi
Zegio - blog
Dialogos
Vladimiro Poggi - blog
Marcello Coppo - blog
G. Boggero - blog
Ekoclub International
Istituto Italiano Donazione
Per Grazia Ricevuta
Scienza & Vita - Piemonte
Ass. Don Andrea Santoro
Paolo Guzzanti
Ecologisti - Movimento politico
Movimento Autonomo Agricoltori
Marco Regni
Lo Scudocrociato - forum
Giovani RDC - forum
Centro Popolare - Trentino
Italia e Libertà
I Volenterosi
Club Santa Chiara
Enrico Brizzi
Umana Dimora
Giangiacomo's think tank
Nicola Vaschetti
Condove Per - sito ufficiale
Comitato Teheran2007
Braccia d'inchiostro - blog
Associazione Torino-Europa
Claudio Ughetto
Gian Luca Matlì - Avigliana nel Cuore
Club Amici del Toscano
Lazzaretti Editore - sito ufficiale
Comune di Buttigliera Alta (TO)
Il Monviso - settimanale pinerolose
Marina Lussiana - blog
Decidere! - Daniele Capezzone
Alleanza Cristiana
Vito Bonsignore
Piemonte Domani
MMP Valsangone - il blog
Idea Libera - blog di Tullio Matarazzo
Marina Lussiana - La Destra


Blog letto 446123 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom